Da Genova a Torino. Dal Genoa alla Juventus. Tutto in poche ore. Luca Toni è il nuovo attaccante della Juventus ed è già a disposizione di mister Del Neri, pronto per dare il suo contributo fin dalla trasferta di domenica sera a Napoli.

In attesa di scendere in campo, il bomber modenese (nato a Pavullo del Frignano il 26 maggio 1977) ha pronunciato le sue prime parole da bianconero. Parole importanti, di chi ha raggiunto un altro obiettivo nella sua carriera. «Sono stracontento, essere qui è un sogno che si realizza. La Juve è sempre la Juve e non ho esitato un attimo ad accettare l’offerta che mi è stata fatta. Anche con un ingaggio inferiore rispetto a quello che prendevo al Genoa».

Un Toni subito carico, pronto calarsi nella nuova realtà. E già conscio di ciò che vuol dire indossare la maglia bianconera: «Arrivo con tanto entusiasmo e sono pronto a mettermi a disposizione del mister. Sto bene fisicamente e anche ieri ho giocato 90 minuti. In questa squadra cui conosco molti ragazzi e so quant’è grande la loro fame di vittorie, altrimenti non sarebbero qui. Anch’io ho tanta voglia di vincere e di continuare a fare gol, come ho sempre fatto nella mia carriera».

Un anno e mezzo di contratto, scelta la maglia numero 20 («la 9 e la 30 erano occupate, ma questa mi è comunque sempre piaciuta»), Toni arriva dopo due esperienze alla Roma e al Genoa. Soprattutto da quella in giallorossa, l’attaccante vuole prendere ispirazione. «Un anno fa sono arrivato a Roma, la squadra era in ritardo e per poco non coronava il sogno di vincere lo Scudetto. Mi piacerebbe tanto rivivere quell’esperienza, per questo spero di portare anche quel pizzico di fortuna in più. Il modulo di Del Neri si addice alle mie caratteristiche di attaccante d’area, per questo sono convinto di poter far bene».

Fonte: Juventus